La tua vacanza in bici a Bormio

La mappa del percorso

Il percorso passa da: Santa Caterina Valfurva - Rifugio dei Forni - Rifugio Branca - Ponti tibetani - Santa Caterina Valfurva

Difficoltà:     - Condizione:     - Generale:  

Mappa e altimetria:Mappa a tutto schermo

Scorri l'altimetria per vedere il punto sulla mappa.

Dettagli percorso

Distanze
Distanza totale: 24.53 km
Distanza in salita: 12.2 km
Distanza in discesa: 10.38 km
Distanza in pianura: 1.95 km
Quote e dislivelli
Quota minima: 1735 m
Quota massima: 2556 m
Dislivello salita: 1577 m
Dislivello discesa: 1576 m

Scansiona il QR code con il tuo smartphone e porta con te i dati di questo percorso.

QR code del tracciato

Descrizione percorso

Uno dei più spettacolari percorsi dell'intero comprensorio dell'Altarezia: una meraviglia della natura per i bikers più esigenti e capaci.

Si parte da Santa Caterina Valfurva e su asfalto si sale fino al rifugio dei Forni. Tramite una strada sterrati si seguono le indicazioni per il Rifugio Pizzini.

A metà strada tra i due rifugio si trova una deviazione sulla destra che riposta ad un sentiero che torna indietro, sul versante opposto della Val Cedec.

Si affrontano diversi saliscendi su un single trail dal panorama incantevole che guarda verso il ghiacciaio dei Forni. Si arriva al Rifugio Branca, ottima sosta per una pausa ristoratrice.

Si scende poi al laghetto situato appena sotto il rifugio e si prende poi il sentiero di mezzo, tra i tre che si dirigono verso il ghiacciaio. Qui il tracciato diventa impegnativo e su diversi tratti l'unica opzione è quella di portare in spalla la bicicletta.

Sulla sommità si scollina e ci si trova davanti il primo dei due ponti tibetani che si devono oltrepassare. Una particolarità che rende molto divertente e unico l'intero percorso.

Ci si può avvicinare molto al ghiacciaio e si raccomanda molta attenzione in quanto buchi e crepacci sono presenti abbondanti.

Dopo un altro piccolo tratto in cui portare la bici, ci si trova davanti all'interminabile discesa, a tratti molto tecnica, che porta a Santa Caterina. Il sentiero è quasi tutto bene evidente e pedalabile, tranne un tratto da cercare tra le rocce ed i cartelli non troppo evidenti (in prossimità della deviazione per tornare verso il Rifugio dei Forni).

Attenzione dopo l'Agriturismo Baita Tresero, il sentiero diventa molto stretto e molto esposto. E' possibile utilizzare la strada che porta le auto all'agriturismo come alternativa semplice per tornare a Santa Caterina.

Per vedere le foto e leggere tutto il reportage dell'uscita, visita il blog.

Questo percorso è stato visualizzato 2531 volte.

Torna alla lista dei percorsi