Passo Gavia

Verso il Passo Gavia

Il Passo Gavia ha un altitudine 2.621 s.l.m. e collega - solo durante la stagione estiva - la provincia di Sondrio con quella di Brescia.

Con una strada stretta e con poco traffico automobilistico, il Passo Gavia è uno dei valichi alpini più alti e per questo è meta di ciclisti e motociclisti provenienti da tutta Europa. E' stato più volte percorso dalla carovana del Giro d'Italia, da quando fu scoperta nel 1960 Vincenzo Torriani.

Con la bicicletta da corsa, le alternative per raggiungere il passo sono due: dal versante valtellinese, con partenza da Bormio e dal versante bresciano, con partenza da Ponte di Legno.

Salita in bici al Passo Gavia da Bormio.

La salita in bici al Passo del Gavia, dal versante valtellinese prevede la partenza da Bormio (1220 m s.l.m.) e sale per ben 26 km con tratti molto impegnativi.

La salita al Passo del Gavia è molto particolare, in quanto prevede una serie infinita di tratti semplici e pedalabili con tratti molto impegnativi, con un lungo falsopiano negli ultimi 3 km.

Si parte da Bormio e ci si dirige verso Santa Caterina Valfurva, su una strada ampia con due strappi con pendenza di rilievo. Dopo di che la strada si restringe e si affronta una serie di tornanti. Ci sono tratti facili, in cui si può riprendere fiato e gustarsi il panorama, intervallati con tratti impegnativi con pendenze importanti. Il finale è semplice, ma si intravede la cima solamente a poche centinaia di metri, affiancando il laghetto.

La pendenza media della salita è del 6,5% e la pendenza massima è dell'14% per un dislivello di circa 1400 m.

Salita al Passo Gavia da Ponte di Legno.

Il versante bresciano è quello più duro. La partenza è da Ponte di Legno (1240 m s.l.m.) e sale per 18 km.

Alla partenza è facile, con strada larga in falsopiano fino al paese di Santa Apollonia. Da quel punto comincia la vera salita, con la strada che si stringe vistosamente e le pendenze che diventano importanti.
Dopo una lunga serie di tornanti, si entra nella valle e si trova una galleria - poco illuminata e in salita - in cui si deve prestare molta attenzione. Ci sono poi gli ultimi 3 km con pendenze molto impegnative e con fondo stradale sconnesso, ma si comincia ad intravedere la cima.

La strada che porta al Passo Gavia non presenta tratti con pendenze massacranti come il Mortirolo, ma la lunghezza e la pendenza costante ne fanno una salita molto impegnativa da affrontare in sella ad una bicicletta da strada.

La pendenza media della salita è del 7,9% e la pendenza massima è dell'12% per un dislivello di circa 1380 m.

facebook  
          

Cerca nel sito

Contatti

Contattaci...

Scrivici per organizzare le tue vacanze in MTB attorno a Bormio, Livigno e Santa Caterina Valfurva.

Richiedi info.

Tracciati suggeriti

Tecnica

Mortirolo e Gavia Distanza: 115 km Dislivello: 4436 m

Tecnica

Salita al Passo del Gavia da Bormio Distanza: 25,1 km Dislivello: 1464 m